Biografia

Dario Airoldi

Ha iniziato a fotografare nel 1982 con la prima reflex manuale Yashica FX-3 regalo della moglie per il viaggio di nozze.

Ora utilizza attrezzatura professionale Nikon. Nel 1983 pubblica, dopo una personale ricerca sulla presenza del Cigno Reale sui Laghi e Fiumi della Lombardia, il suo primo servizio fotografico con relativa intervista sulla importante rivista mensile NATURA OGGI edita da Rizzoli.

Insegnamenti e consigli dell’Art-Director Valerio Borelli consentono risultati importanti per la sua crescita professionale. Sono iniziate così le collaborazioni editoriali e fotografiche con diversi periodici e mensili. Le sue immagini hanno illustrato copertine delle riviste Atlante, Geodes, Scienza e Vita, Orobie.

Il Giornale di Merate gli affida dal 1987 al 1989 la realizzazione degli inserti a colori con tematiche inerenti al territorio della Brianza. La collaborazione con la Banca Popolare di Sondrio porta nel 1989 la pubblicazione delle cartelle fotografiche “UN ATTIMO UN ANNO” con immagini sulla Brianza – oltre al libro fotografico con altri autori “Immagini e Messaggi” e diversi servizi sul Notiziario. Nel 1991 realizza per la Cassa Rurale ed

Artigiana di Premana il libro “Future in the past”. Un servizio fotografico sulla transumanza con testi del giornalista e scrittore Emilio Magni pubblicato con rispettive copertine su Orobie e dalla Banca Popolare di Sondrio hanno dato spunto alla RAI – Amedeo Goria per la realizzazione di un documentario nel Magazine TG7.

Dal 1995 stipula contratto d’agenzia con LAURA RONCHI/TONY STONE di Milano che gli permette di vedere pubblicato le sue foto su diversi periodici da Grazia a Donna Moderna e dal Sole 24 ore all’Istituto della Enciclopedia Italiana.

Nel 1999 e 2003 è l’autore del celebre Calendario Parco Adda Nord. Grazie alla collaborazione con Bellavite Editore realizza “La Valle dell’Adda” e “Curarsi con la natura”.

Realizza servizi fotografici per WEEKEND viaggi / Le Mappe dei Tesori d’Italia/ Plein Air e molti altri. Diversi calendari personali sono effettuati negli anni, come quelli creati per DMEDIA Group. Spa-Lombardia Netweek – I.B.E. S.r.l. INDUSTRY BUSINESS EURO PEAN.

Il contatto con la natura, la passione della caccia e per l’arte della fotografia, gli consentono di realizzare molte campagne promozionale per diverse Associazioni Venatorie ed essere fotografo di riferimento per le principali riviste del settore venatorio – CACCIA + WEIDMANNSHEIL CACCIARE TV MAGAZINE DIANA (rivista che gli ha dedicato uno spazio “CACCIARE IN IMMAGINI”). Sono innumerevoli i servizi fotografici effettuati in tutta Italia e all’estero. Tra i suoi lavori fotografici si annoverano anche i servizi realizzati in Scozia, Polonia, nella Foresta Nera, in Croazia. Gli scatti fotografici di Dario Airoldi sono da anni protagonisti di importanti campagne promozionali di aziende multinazionali leader di settore su scala internazionale.

Dal punto di vista artistico sono da porre in evidenza le mostre fotografiche IN CAMMINO CON DON LISANDER e LA VITA È TUA. Mostre che sono state esposte in autorevoli contesti:

  • Palasesto di Sesto San Giovanni
  • Salesiani Don Bosco di Sesto San Giovanni
  • Palazzo Prinetti a Merate (Lc)

È stato ospite come aut ore alla rassegna “Incontri d’autunno” CFD alla Villa Tittoni Cusani di Desio. Attualmente l’autore sta indagando i “Parchi Pubblici della Brianza” e “Sulle

tracce di Leonardo”.

Dario Airoldi ricorda di se stesso: “vivo emozioni che sono e resteranno solo mie. Altre che cerco di trasmettere, racchiuse in una fotografia.”

Un percorso silenzioso, dettato dagli stati d’animo, rotto solamente dagli scatti della reflex.